Cosa Vuol Dire Avere Le Corna in Italia

L’Italia è il Paese in cui invece di mostrare il dito medio agli altri automobilisti, si può insultare qualcuno facendogli le corna. ‘Avere le corna’ vuol dire che il tuo partner ti tradisce. Ti fa le corna. Ed è il peggior insulto che si possa fare a un uomo italiano. E quando sono stata tentata di farlo anch’io a un automobilista aggressivo, Gustavo mi ha raccontato di persone che sono state investite e uccise dall’automobilista insultato con quel gesto.

Le mamme italiane non devono preoccuparsi solo di essere madonne con belle gambe, la società le addestra anche ad accettare il fatto che prima o poi, i mariti le tradiranno, si faranno l’amica. Agli italiani piace molto scherzare sui cornuti di ambo i sessi.

Un anziano un giorno mi ha raccontato una barzelletta che secondo lui era molto divertente. Marito e moglie sono in un ristorante di lusso. Mentre sono seduti al tavolo, arriva una biondona alta in minigonna e dà un bacio al marito. “Ciao, amore”, dice prima di allontanarsi a passo di valzer. “Chi era quella?” chiede la moglie. “La mia amante”, risponde il marito con noncuranza. “COSA?” grida la moglie. “Come osi avere un’amante?” Il marito si china sul tavolo e dice: “Ti dò cinque minuti per pensarci, e se la cosa non ti piace, puoi alzarti e andartene.” La moglie resta in silenzio. Guarda quel ristorante elegante, i gioielli che ha indosso, la sua pelliccia di lince, e riflette. Qualche minuto dopo, Giovanni, un collega del marito, si avvicina al loro tavolo per salutarli. Al suo fianco, una giovane donna bruna, decisamente meno stangona dell’altra. Restano a chiacchierare per un po’, poi la coppia si allontana. “Chi era quella donna?”, chiede la moglie. “L’amante di Giovanni”, risponde il marito. “Beh, la nostra amante è più bella della loro”, dice la moglie. Fine della barzelletta.

Ci ho messo un po’ a capire la barzelletta. “Perché non se n’è andata? –  ho chiesto – Perché non ha chiesto il divorzio? Avrebbe potuto lasciarlo in mutande e alla fine avere due pellicce di lince.”

Col tempo ho avuto modo di capire quanto quella barzelletta fosse rivelatrice della mentalità italiana. In Italia, gli amanti sono accettabili. Il divorzio, benché legale dal 1970, è meno accettabile. E’ un atteggiamento dettato dalla cultura cattolica, uomini e donne possono essere perdonati per aver tradito, ma non per aver divorziato e distrutto una famiglia. La famiglia è sacra. E per tanti motivi, è diventato accettabile avere un amante.

In realtà, come mi ha rivelato quella barzelletta poco spiritosa, per gli uomini italiani di mezza età, l’amante è uno status symbol. Gli italiani si meravigliano per l’attenzione di noi americani verso le amanti dei nostri politici. “Siete così puritani!” Quando negli Stati  Uniti non si parlava altro che della vicenda di Monica Lewinsky, tanti italiani mi dicevano la stessa cosa: “Clinton è il presidente degli Stati Uniti. Non poteva trovarsi una un po’ più carina di Monica Lewinsky? Almeno Kennedy aveva buon gusto, si era portato a letto Marilyn Monroe.”

L’idea di un amante e quella della gelosia e della passione sono profondamente radicate nella società italiana e le corna ne sono il simbolo più significativo. E non parlo solo del gesto che si fa con le mani.

Una mattina mi sono svegliata con un brufolaccio sulla fronte e ho deciso di coprilo con un cerotto prima di andare al lavoro. Non avevo cerotti piccoli, perciò ne ho usato uno normale e bello evidente, pensando che comunque sarebbe stato coperto dai capelli. Sono entrata in ufficio, ho salutato i miei colleghi Paolo e Pietro e mi sono seduta a controllare la posta. Ho sentito che ridacchiavano alle mie spalle, ma li ho ignorati. Cinque minuti dopo, Paolo ha detto: “Trisha, devo dirti una cosa. Se ti sta crescendo un corno, non cercare di tagliarlo, guarda che ricresce!” Poi tutti e due sono scoppiati a ridere.

Un’ora dopo, Pier Paolo Cito, acclamato fotografo della AP, è venuto al piano di sopra a parlare di una nuova storia. Mentre si alzava per andare via, si è avvicinato alla mia scrivania e mi ha detto: “Trisha, puoi dire una cosa a tuo marito da parte mia? Se deve farti le corna, meglio due per volta.” Tutto l’ufficio è scoppiato a ridere (questa volta anch’io). Ma il giorno dopo sono uscita senza cerotto.

Chiesa di Sant'Eustachio a Roma. Non c'entra nienta ma mi piace pensare che e' la chiesa dei cornuti. Photo da Trisha Thomas

In ogni caso, sembra che la cosa funzioni in entrambe le direzioni. Oggi alcune amiche mamme mi hanno insegnato la Pasta del Cornuto, pasta burro e parmigiano. Quando ho chiesto perché si chiama così, mi hanno spiegato che essendo tanto facile da preparare, la moglie può passare il pomeriggio con l’amante e avere la cena pronta quando il marito torna a casa.

Post in: English

Trisha Thomas
Trisha is a TV journalist working for AP TV News in Rome. She is married to an Italian and is a Mamma of three.

Leave a Reply